Questa estate ero indeciso se passare le mie vacanze alle Hawaii, in Tailandia o magari sulla poltrona di una clinica low cost croata e nel dubbio, alla fine, non sono andato da nessuna parte… Quando il ventaglio di scelte è troppo ampio, con una proposta meglio dell’altra, finisco sempre a non saper cosa scegliere!
Però devo ammettere che questo turismo dentale mi intriga.

A parte gli scherzi, una chiacchierata sul turismo dentale e sul low cost ci sta.
Pare che il fenomeno sia in aumento e sinceramente non ho avuto voglia di girarmi tutto il web per conoscere i numeri precisi e aggiornati di questo fenomeno, ma io credo che si voglia fare un caso nazionale per una cosa che non ha alcuna rilevanza: Circa 1 italiano su 10000 va a farsi curare i denti all’estero per risparmiare, embè? I numeri sono non di molto superiori ai casi di sifilide e di tubercolosi che si verificano ogni anno in Italia, ma si parla molto di più del turismo dentale.

Quindi ogni giorno in Italia 4 persone si ammalano di sifilide, 12 di tubercolosi, 17 salgono su un pulmino cantando e scherzando e in men che non si dica si ritrovano su una poltroncina di un dentista croato per mettere impianti e tutti i denti fissi per 3000 euro!

WoooWWWW ma che affarone!! io non ci pago neanche i materiali… e ce ne sono talmente tanti: per esempio noi posizioniamo solo impianti made in Switzerland (top), sostituti tissutali per tutti i gusti.. poi ci sono l’assistente, l’odontotecnico che produce la protesi….

Comunque sembra che anche nelle cliniche low cost dell’est Europa si utilizzino le moderne tecnologie. Su questo non mi posso pronunciare, ma non ho difficoltà a credere che ormai anche una clinica low cost possa e debba optare per soluzioni prive di metallo. Anche perchè non credo che in queste cliniche si utilizzino necessariamente materiali scadenti. Loro hanno solo un minor costo di tutto, dalla manodopera ai materiali.
Ma se operano sui grandi numeri e hanno costi alla base più bassi, ci sta benissimo che ti facciano pagare meno una prestazione: é la legge del low cost!
Io non credo che il discorso sia se il lavoro sarà fatto con materiali scadenti o da un dentista senza esperienza. Voglio sperare che esista un’etica anche in questa realtà e probabilmente i centri più rinomati e sponsorizzati saranno anche ben organizzati e offriranno un servizio convincente.

Io voglio soffermarmi su aspetto, il più importante e oggettivo. NESSUNA TERAPIA ODONTOIATRICA PUO’ ESSERE EFFETTUATA IN UNA SETTIMANA!!!
O meglio, se devi fare qualche otturazione e magari una o due corone e il tecnico si dà una mossa magari te la cavi.
Però non so quanti vadano a in Croazia a farsi 2 otturazioni. Sinceramente il gioco non vale la candela.

In genere il turismo dentale si effettua per risparmiare sulle grosse riabilitazioni.
Però non riesco a capire come in queste cliniche, che non sono tanto più grandi della mia, riescano in un giorno a infornare una trentina di persone stanche da un viaggio in pullman, effettuare un’attenta visita, una diagnosi e un piano di riabilitazione e riuscire in una settimana a curarle tutte e 30 (non credo che uno si faccia un viaggio così e poi ci pensi un attimino come fanno tanti miei pazienti dopo la prima visita. Ti sei fatto centinaia di km per arrivare lì, vorrai mica tornare una seconda volta?!).
E poi ci saranno lavori più complessi e altri meno, no?

O solo io ho piani di cura da 2 anni di terapie e altri da un mese? No, lì si fa tutto in una settimana!

E se serve una terapia ortodontica prima di eseguire una riabilitazione? Se serve un intervento chirurgico per ottimizzare l’estetica di un sorriso o per poter salvare un dente? Se si devono devitalizzare o ritrattare più denti? Se bisogna togliere un dente e attendere la guarigione per poter mettere un impianto? Una settimana.

Ti spiego cosa sospetto che venga fatto, e parlo perchè delle persone che si sono curate coi viaggi dentali le ho visitate e ricurate, e come me lo hanno fatto tanti colleghi con cui mi sono confrontato. Da me arrivano solo persone che col turismo dentale hanno fatto:

1- Una riabilitazione tutta unita in metallo-ceramica di una intera arcata su denti che sono stati rimpiccioliti, così come erano al momento della visita, perchè sicuramente in una settimana non c’è il tempo per trattare tutti i pilastri protesici della riabilitazione. Infezioni, carie, vecchie ricostruzioni? Non c’è tempo! Abbiamo una settimana! Rimpicciolisci tutto e schiaffa su una protesi fatta di corsa dall’odontotecnico (il mio laboratorio si lamenta ogni volta perchè dall’impronta alla PROVA di un lavoro complesso non gli lascio 3 settimane di tempo per preparare tutto!!!!). Poi si cementa tutto e…ops! Tocca di più da un lato che dall’altro! No, problem! 5 minuti li abbiamo ancora prima che il pullman riparta!

2- Una riabilitazione a carico immediato di un’intera arcata su impianti. Qua i tempi ci sarebbero anche per arrivare a mettere una protesi (in genere quella che da noi è una protesi provvisoria), perchè anche da noi gli interventi di questo tipo si fanno in un giorno solo.

Allora siccome questa è l’unica prestazione fattibile seguendo le regole della letteratura scientifica in un giorno, non sarà che al dentista croato o bulgaro venga un pò voglia di TOGLIERE DENTI anzichè curarli perchè così è più facile?
ATTENZIONE se si può i denti vanno salvati! Però l’appeal di risolvere tutti i propri problemi dentali presenti e futuri con una splendida protesi su 4 o 6 impianti alletta tutti, se il dentista ti porta a pensare che sarà così. Sappi solo che, ammesso e non concesso che tu sia un candidato a questo tipo di intervento, in una settimana ti prepareranno, credo, una protesi avvitata in resina, che noi in studio non garantiamo più di 8 mesi. Poi siccome devono evitare di avere troppi insuccessi, sicuramente faranno una protesi un pò più robusta e definitiva, ma preparata quando i tessuti non sono ancora guariti e senza aver avuto modo di provare la masticazione, la pronuncia delle parole, l’estetica e tante altre cose che richiedono qualche mese.
Stiamo parlando di rispettare tempi BIOLOGICI di guarigione dei denti e dei tessuti, di effettuare VALUTAZIONI FUNZIONALI ED ESTETICHE, di ESEGUIRE TUTTE LE CURE PREVENTIVE per garantire la durata del lavoro, di CURARE ANCHE LE GENGIVE E L’ASPETTO ESTETICO delle riabilitazioni e tanti altri parametri. Una settimana non basta a fare nulla!

E pensa che assieme a te c’erano altre 30 persone sul pullman e non credo che quella settimana la clinica low cost si dedicherà solo ai tuoi compagni di gita! Il giorno dopo di pullman ne arriverà un altro! E dovranno trovare il tempo di curare in una settimana anche quei 30!
Lì per macinare fatturati (si spera che siano FATTURATI!) devono andare a catena di montaggio!
Nel nostro studio ogni paziente ha terapie che impieghiamo almeno 3-6 mesi a completare! Non di rado anche 1 o 2 anni!
Credi davvero che le cure avranno la stessa qualità? Sii sincero con te stesso!

Il problema è che so che il paziente è in grado di giudicare solo se:

ha sentito male
lo studio è bello
il dottore ispira fiducia
riesce a masticare dopo la riabilitazione
esteticamente il lavoro è adeguato alle sue aspettative (che di solito sono molto più basse delle mie)
ha speso tanto o poco
IL PAZIENTE NON SA VALUTARE LA QUALITA’ DELLE RIABILITAZIONI EFFETTUATE NELLA SUA BOCCA!!! I PROBLEMI EMERGONO NEL MEDIO LUNGO TERMINE…. E UNA SETTIMANA E’ UN TEMPO INADEGUATO A CURARE LA BOCCA COME SI DEVE! PUNTO!

Detto questo, scegli tu se questo è il modo in cui vuoi gestire la salute della tua bocca. Di sicuro io parlo per la mia esperienza personale, che non conta forse di più di un commento di un turista dentale soddisfatto

E ricorda che le terapie del dentista necessitano di manutenzione periodica e se per quella vai da un odontoiatra italiano non solo rischi di venire a scoprire anzitempo se la tua one-week protesi è stata eseguita o meno a regola d’arte, ma anche che per la garanzia non puoi far conto su di lui ma devi tornare sul pulmino!

2 commenti su “Tutta la verità sul turismo dentale”

  • Tutto vero caro il mio dentista… però non posso pagare per rifarmi tutti denti il prezzo di un suv della BMW per il semplice fatto che quei soldi io non li ho e lavoro dal dentista a 1250 euro al mese netti. Preventivo 7000euro per 2 impianti 2 corone e un’otturazione!
    Chissa se tu che hai fatto quest’articolo giri con un suv della BMW o hai una barca a vela o una seconda casa.? Ma io che ho il mutuo trentennale per una piccola casetta e devo stare attento a quello che spendo e cerco le offerte…

    E non mi puoi dire nemmeno che tu hai studiato e sei laureato e percio” che guadagni di piu’ perche’ lo sono anch’io…

    Ora in una settimana non si fa nulla; certo e’ che se le tariffe dei dentisti italiani fossero più “umane” avreste più clienti e non andrebbero tutti in croaria. .
    Buona fortuna e buon lavoro senza offesa.

    • Nessuna offesa Claudio si figuri, anzi grazie della lettura! Il suo è un bel assist per me che non sono figlio d’arte e mi sono tuffato in questo lavoro quando il tempo delle vacche grasse era già finito (quindi niente suv e barca purtroppo)!
      L’articolo che ha letto è solo uno spunto di riflessione sulla REALE convenienza di fare trasferte per curarsi alla luce di considerazioni che sfuggono ai più.
      Non voglio entrare nel merito del super preventivo che ha ricevuto, sono certo che sia stato proposto da un collega bravissimo ma sono altrettanto convinto che studi moderni (nel senso più ampio del termine) non solo in Italia, ma nella sua stesa provincia riescano ad essere molto competitivi.
      In bocca al lupo!
      Riccardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *